Barrette dietetiche, per dimagrire in pochi bocconi

Le barrette dietetiche sono, ormai da decenni, dei prodotti molto utilizzati per la perdita di peso. Infatti, queste sono in grado spesso di sostituire un pasto, o consentono di evitare di eccedere nel consumo di altri cibi, come accade per quelle barrette dimagranti che si possono utilizzare al posto di altri snack. La popolarità raggiunta da queste barrette dietetiche è data sicuramente dalla loro facilità di utilizzo, dalla possibilità di consumarle in pochi minuti e anche dalla praticità, più elevata rispetto a quella degli shake oppure dei veri e propri pasti sostitutivi da cucinare.

Esistono moltissimi tipi di barrette dietetiche e ognuna di queste presenta caratteristiche differenti che si possono adattare a seconda delle esigenze. Alcune di queste contengono nutrienti in quantità maggiore, come accade ad esempio per le barrette proteiche, mentre altre sono più bilanciate in modo da poter arrivare a sostituire completamente uno dei pasti. Per questi motivi solo analizzando nel dettaglio questo tipo di prodotto sarà possibile scegliere la barretta dietetica più adatta al proprio peso e al proprio fisico.

Che cosa sono le barrette dimagranti?

Al supermercato si possono ormai trovare diversi tipi di barrette, da quelle ai cereali sino a quelle più proteiche, e si potrebbe pensare che tutte queste siano riferibili al gruppo delle barrette dietetiche. In realtà, le barrette dimagranti, per essere chiamate tali, devono avere alcuni elementi che non possono essere trascurati. Innanzitutto, devono essere bilanciate da un punto di vista alimentare, ed essere in grado di sostituire un pasto oppure uno spuntino senza richiedere particolari integrazioni. Per questo una barretta al cioccolato e caramello industriale non sarà certamente una barretta dietetica.

In secondo luogo, le barrette dimagranti sono quei tipi di snack che si trovano, appunto, sotto forma di piccola porzione, pratica da assumere e da portare con sé. Non fanno parte di questa categoria, ad esempio, i biscotti dietetici ed altre formulazioni. Una barretta dietetica, quindi, è un piccolo snack confezionato, o realizzato in casa, che essendo equilibrato e non ipercalorico consente di sostituire un pasto. Questi prodotti sono ottimi anche come “spezza fame”, l’ideale per uno spuntino sano e ipocalorico a metà mattina o a metà pomeriggio.

Valori nutrizionali ed ingredienti

Le barrette dietetiche non devono essere confuse con i semplici snack industriali che possono essere consumati per il puro piacere di mangiare qualcosa di dolce o per calmare la fame. Infatti, si può parlare di barretta dietetica solo nel caso in cui vengano rispettati alcuni importanti valori nutrizionali e siano presenti gli ingredienti giusti. A livello di valori nutrizionali delle barrette per dimagrire devono prevedere un rapporto corretto tra proteine, carboidrati e grassi. E’ fondamentale la presenza di almeno un 20% di proteine,   40-50% di carboidrati e, infine, non più di un 20% di grassi.

Dopo aver valutato questi aspetti, che si possono leggere direttamente sull’etichetta delle barrette, è necessario andare anche a guardare quali sono gli ingredienti presenti all’interno del prodotto. Una barretta che vede al primo posto lo zucchero non sarà sicuramente adatta a dimagrire, mentre quelle con diciture troppo generiche relative ai grassi possono contenere addirittura sostanze dannose. Ai primi posti si devono trovare elementi come i cereali o la farina, lo zucchero può essere presente, ma in piccole quantità, così come i grassi, che non devono essere idrogenati.

muesli: tra gli ingredienti principali delle barrette

Come scegliere le migliori barrette e dove trovarle?

Vista la premessa effettuata in merito agli ingredienti e ai valori nutrizionali delle barrette per dimagrire, si potrà capire innanzitutto come scegliere il proprio tipo di barretta. Qualora il vostro intento sia quello di perdere peso, scegliete barrette dimagranti che siano ben equilibrate e che possano avere una quantità di calorie sufficienti per sostituire un pasto oppure uno snack. Inoltre, provate qualche tipo differente di barretta anche per valutare il senso di sazietà che provocano e, ovviamente, il loro gusto. Infatti, una barretta può essere perfettamente bilanciata ma non piacervi a livello di gusto, oppure potrebbe non saziarvi a sufficienza, spingendovi a mangiare ancora di più di prima.

Anche la consistenza può essere un aspetto importante: alcune barrette dimagranti sono spesso molto “dense” e possono non incontrare il gusto di alcuni tipi di consumatori. Nel caso in cui vogliate aumentare la massa muscolare puntate sulle barrette proteiche, che vedono una percentuale maggiore di questi nutrienti. Per acquistare le barrette per dimagrire potrete iniziare a dare un’occhiata nel reparto degli alimenti dietetici del vostro supermercato. Qui si troveranno i marchi più conosciuti di barrette e anche quelli maggiormente testati dalla massa, inoltre, questi tipi di prodotti costano meno rispetto ad altri. Tuttavia, qualora vogliate delle barrette per dimagrire specifiche potrete recarvi nei negozi di alimentazione naturale e nelle farmacie. Nei primi troverete spesso barrette biologiche e con ingredienti naturali, mentre in farmacia potrete avere a disposizione i marchi dimagranti di livello superiore rispetto a quelli di uso più comune.

Barrette dietetiche fatte in casa

Un’altra opzione che potete prendere in considerazione è quella costituita dalla creazione di barrette fatte in case. Le barrette dietetiche fai da te hanno il vantaggio di poter essere realizzate con una spesa sicuramente inferiore. Inoltre, potete controllare tutti gli ingredienti, in modo da non ingerire sostanze che possono danneggiare l’organismo anziché farvi dimagrire.

Per realizzare delle barrette dietetiche fai da te dovete creare una base, che può essere costituita, ad esempio, dai classici cereali integrali in fiocchi o dal riso soffiato integrale. Potete, poi, aggiungervi della frutta secca, come mandorle e noci tritate, e della frutta disidratata, come mirtilli e cranberry. Infine, come agglomerante potete usare del semplice miele, migliore rispetto allo zucchero e comunque con un buon potere dolcificante.

Dopo aver creato l’impasto dovete mettere tutto in una casseruola e mescolare a fuoco basso per circa 10 minuti. A questo punto potete predisporre una teglia foderata di carta forno e distendere l’impasto su di essa. Prima che l’impasto si raffreddi del tutto dovete tagliare le singole barrette con un coltello e lasciarle raffreddare. Ricordatevi che si potranno conservare per 2 o 3 giorni

Sono prodotti efficaci?

Una barretta dietetica può essere efficace se rispetta i valori nutrizionali di base con le dovute proporzioni. Un eccesso di zuccheri infatti stimola ancora di più la fame e non consente di ridurre il peso in modo corretto. In molti casi la dose raccomandata è di due barrette come pasto sostitutivo del pranzo o della cena: insieme dovranno arrivare ad avere un apporto di almeno 400 calorie e non dovranno avere un eccesso di zuccheri o grassi.

Dovrete, quindi, controllare questi valori rispetto a 100 grammi di prodotto, elementi sempre presenti sulle etichette. Ricordatevi inoltre che un trattamento a base di questi prodotti non può durare a lungo: dovrete riprendere la vostra normale alimentazione dopo al massimo un paio di settimane. Questi prodotti potranno sì farvi perdere peso ma non sono adatte a trattamenti troppo lunghi come, d’altronde, accade per la maggior parte delle diete ipocaloriche.

I pro e i contro delle barrette per dimagrire

Nel valutare la possibilità di adottare un regime alimentare che prevede le barrette dimagranti al suo interno è fondamentale controllare anche quali sono i pro e i contro legati all’utilizzo di questi snack.

Vantaggi

  • Le barrette sono facili da portare con sé
  • Ogni barretta ha una quantità di nutrienti e di calorie controllati
  • Sostituiscono un pasto completo
  • Si possono fare in casa con ingredienti sani
  • Consentono di perdere peso in modo graduale

Svantaggi

  • La dieta a base di barrette non si può proseguire per più di due settimane
  • Alcune barrette per dimagrire possono contenere troppi grassi o troppi zuccheri
  • Possono avere un gusto o una consistenza sgradevole
  • A lungo andare possono provocare noia e frustrazione per il fatto di non consumare un vero pasto
  • Alcune barrette possono costare molto, soprattutto quelle di marchi molto conosciuti

Conclusioni

Le barrette dimagranti possono essere sicuramente utili allo scopo di ridurre in modo controllato l’apporto giornaliero di calorie . Quelle proteiche, ade esempio, possono aiutare ad aumentare la massa muscolare, ma solo nel caso in cui si segua anche un allenamento adeguato. Queste, infatti, da sole non possono agire sui muscoli, che si sviluppano proprio grazie all’esercizio fisico. Se usate correttamente possono aiutare a dimagrire e possono servire in tutti i casi nei quali, talvolta, non è possibile pranzare o cenare in modo completo.

In generale, quindi, le barrette possono essere delle soluzioni veloci grazie alle quali ridurre il senso di fame ed evitare, soprattutto a metà mattina o al pomeriggio, di esagerare con le calorie. Sarà fondamentale però mangiare a sufficienza, per evitare di ridurre troppo il proprio metabolismo. Questi snack possono diventare parte della routine quotidiana ma solo a patto che le si utilizzi per un breve periodo di al massimo 4 settimane.

3 commenti su “Barrette dietetiche, per dimagrire in pochi bocconi

  1. Mi trovo molto bene con le barrette alle proteine herbalife come snack a metà pomeriggio, sia quando vado in palestra, ma anche negli altri giorni in alternativa allo yogurt o ad un frutto. E’ una vera barretta proteica e bilanciata con pochi zuccheri e grassi.

  2. Ho navigato online per più di 4 ore oggi, eppure non ho mai trovato nessun articolo interessante come il tuo.

    A mio avviso, se tutti gli autori facessero buoni
    contenuti come hai fatto tu, internet sarebbe molto più utile che mai.

Lascia un commento