Caffè verde: per perdere peso e rimanere in forma

Il caffè verde è uno dei rimedi naturali di ultima generazione utilizzato per velocizzare e favorire la perdita di peso. Non è una nuova tipologia di caffè, ma solo la miscela delle due verità più conosciute, ovvero Arabica e Robusta, non sottoposte al processo di torrefazione, il che permette di mantenere il colore naturale verde dei chicchi. Evitando il processo di torrefazione, il caffè verde conserva tutte le proprietà naturali. Una di queste è la quantità di caffeina contenuta.

A differenza del caffè “marrone”, il caffè verde ha la caffeina non libera, ma legata all’acido clorogenico un potente antiossidante che aiuta a combattere i radicali liberi. Questa caratteristica chimica causa un assorbimento molto più lento a livello delle muscose intestinali, il che permette alla sostanza di restare più a lungo nel circolo sanguigno. Un altra differenza sostanziale sta nella quantità di polifenoli presenti in maggiori concentrazioni nella tipologia di caffè verde rispetto a quella marrone. Queste due caratteristiche sono quelle che donano al caffè il potere dimagrante.

Proprietà e benefici del caffè verde

Esaminate le differenze tra il caffè naturale e il caffè torrefatto, possiamo soffermarci da vicino su quali siano le proprietà e i benefici dei chicchi verdi:
  • Metabolismo dei grassi: grazie alla molecola metil-xantine, il caffè verde ha un’azione lipolitica, ovvero liberale le cellule che contengono i lipidi dagli acidi grassi. Parliamo di una vera e propria molecola brucia grassi;
  • Controllo glicemico: l’acido clorogenico legato alla caffeina inibisce l’enzima glucosio-6-fosfato implicato nella regolazione della glicemia, diminuendo così il processo che permette la trasformazione del glicogeno in glucosio. L’assorbimento dei zuccheri viene anche regolato a livello intestinale tramite la mucosa;
  • Antinfiammatorio: l’acido clorogenico una volta metabolizzato e trasformato nell’intestino in acido caffeico ha un potentissimo potere antinfiammatorio. Questa funziona aiuta a contrastare alcune tipologie di tumori e molto patologie;
  • Antiossidante: i polifenoli presenti nei chicchi crudi come l’acido tannico e l’acido ferulico contrastano i radicali liberi.

Come usare il caffè verde per dimagrire

Quando si approccia per le prime volte questo nuovo prodotto, un po’ come succede per la Garcinia Cambogia e la Forskolina, ci si chiede subito come si debba utilizzarlo per dimagrire. Poiché parliamo di un prodotto naturale ricco di caffeina è importante valutare bene le percentuali di principio attivo. Poiché queste possono variare in base alle marche acquistate, leggi sempre l’etichetta. Generalmente considerando un prodotto che contiene il 45% di principio attivo e il 2% di caffeina, la dose consigliata è di 200 milligrammi mezz’ora prima dei tre pasti principali. Questa dose è sufficiente per perdere peso e beneficiare di tutte le proprietà del caffè verde.

Prodotti a base di caffè verde

Il caffè verde può essere assunto tramite diversi prodotti che utilizzano il principio attivo come ingrediente base. Tra i prodotti più famosi e acquistati abbiamo:
  • Compresse
  • Tisane
  • Capsule

Oltre a questi esistono anche dei prodotti spray a base di caffè verde, come ad esempio Fito Spray. Puoi scegliere il prodotto che preferisci o che ti è più comodo da utilizzare. Di solito le tisane sono consumate di più in inverno, mentre gli integratori come Green Coffee PureChocolate Slim o DIETonus tutto l’anno.

Il caffè verde fa dimagrire davvero?

Sì, il caffè verde fa dimagrire davvero, e un esempio è Diet Stars, un prodotto dimagrante utilizzato con ottimi risultati da tantissime persone. L’efficacia del dimagrimento è da attribuire all’acido clorogenico e alla caffeina legato ad essa. Grazie all’azione diretta sul metabolismo lipidico, i grassi assimilati nelle cellule sotto forma di tessuto adiposo vengono “staccati” e resi liberi. Ovviamente a questo punto per smaltirli del tutto c’è bisogno di attività fisica aerobica. Infatti, se in seguito all’azione della metil-xatine non si smaltiscono i grassi, questi ritornano al loro posto associandosi nuovamente all’interno degli adipotici, vanificando l’azione del caffè verde.

Inoltre, grazie alla struttura chimica della caffeina legata all’acido clorogenico, l’azione termogenica del caffè si prolunga, poiché le molecole restano più a lungo nel circolo ematico. Ricapitolando, assumere caffè verde fa dimagrire davvero, ma solo se associato ad una attività fisica aerobica e seguendo una dieta ipocalorica.

Il caffè verde dove si compra?

Grazie alla diffusione mediatica delle proprietà benefiche del caffè verde e del suo potere dimagrante, oggi è facile reperire questo prodotto. Online ci sono tantissimi store che propongono diversi prodotti base di caffè verde come integratori e tisane. Fisicamente invece si può acquistare in erboristeria, farmacia e a volte anche nelle sanitarie. Si trova anche nei grandi supermercati che hanno al loro interno la farmacia omeopatica o settori specifici per gli integratori naturali come la piperina. Il caffè verde si più comprare anche nei negozi specializzati nella vendita di caffè, cialde, the e spezie.

Gli integratori più conosciuti

Il mercato è saturo di prodotti a base di caffè verde. Gli integratori sono sicuramente i più utilizzati. Tanti sono i marchi che li producono, ma in particolare due sono i più famosi:
  • Green Coffee Pure
  • Green Coffee Plus

La differenza tra i due integratori sta nella concertazione di principio attivo, il che rende uno più potente dell’altro. Oltre queste due tipologie non avrai difficoltà nel trovare prodotti simili, con concentrazioni diverse di principio attivo e caffeina come ad esempio Pure Svetol Green Coffee Bean della Evolution Slimming.

Green coffee pure

Green coffee pure è un integratore alimentare a base di caffè verde. Nella lista degli ingredienti figura principio attivo titolato al 50% di acido clorogenico, cellulosa microcristallina, acido stearico, magnesio stearato e silicio. La posologia indicata è di una compressa mezz’ora prima di colazione. La confezione contiene trenta compresse.

Green coffee plus

A differenza del prodotto sopra citato, Green coffee plus contiene una percentuale di principio attivo maggiore, quindi è più potente. In Italia è l’integratore a base di caffè verde con più alta concentrazione. Solitamente se ne consigliano due compresse al giorno, prima dei due pasti principali.

Uno sguardo ai prezzi

In base al marchio e ovviamente alla quantità di estratto di caffè verde presente nell’integratore, il prezzo può variare considerevolmente tra 10 e i 35 euro o oltre. Sul mercato sono in vendita prodotti di tutte le fasce di prezzo. Prima di scegliere valuta la lista degli ingredienti e la concentrazione di acido clorogenico e caffeina. Evita i marchi in cui il produttore non rende nota delle percentuali dei componenti, questo per quanto riguarda le compresse di caffè verde. Per il caffè verde tisana, il prezzo cambia. Può variare dai 3 ai 10 euro a confezione. Solitamente la tisana è venduta in erboristeria e l’erborista saprà indicarti quale fa al caso tuo secondo le personali esigenze.

Presenta effetti collaterali di alcun tipo?

Assumere integratori di caffè verde vuol dire prendere dosi di caffeina pura. La caffeina può causare insonnia, nervosismo e mal di testa, in particolare se si assume la compressa prima di cena. Per questo motivo è consigliabile cominciare assumendo piccole dosi utilizzando la tisana, per poi passare alle pastiglie. Se si segue una terapia farmacologica è bene chiedere al proprio medico un parere sull’introduzione di questo integratore naturale, così da evitare possibili interazioni con i farmaci che si assumono quotidianamente. Alcune persone sensibili alla caffeina possono manifestare:

  • Disturbi del tratto intestinale: costipazione o diarrea
  • Aumento della pressione arteriosa

Solitamente però, seguendo la posologia indicata dal produttore non si dovrebbero verificare effetti collaterali. Particolare attenzione va prestata alle compresse che non contengono caffè verde puro al 100%, ma a cui sono stati aggiunti additivi artificiali come dolcificanti, eccipienti ed aromi. Queste sostanze infatti nel lungo periodo possono portare qualche problema.

Controindicazioni: vediamo per chi è sconsigliato

Il consumo di caffè verde solitamente non fa danni. Ovviamente bisogna considerare che parliamo di un integratore a base di caffeina, quindi è sconsigliato ai bambini, alle donne incinte o che allattano. Infatti in tal caso la caffeina può essere trasmessa dalla madre al feto oppure al bambino tramite il latte materno. È inoltre sconsigliato a:

  • Persone che soffrono di problemi intestinali: la caffeine causa costipazione o diarrea;
  • Soggetti affetti da osteopetrosi: la caffeina provoca la perdita di calcio tramite le urine;
  • Soggetti che soffrono di glaucoma: il caffè verde in questo caso modificando i livelli di zucchero nel sangue può provocare un peggioramento della patologia.

Opinioni piuttosto positive

Le opinioni sul caffè verde sono abbastanza positive. Secondo gli esperti il caffè naturale, quindi non torrefatto, apporta reali benefici al corpo, tra cui la ovviamente alla perdita di peso. Come precisano gli esperti è però essenziale effettuare anche attività fisica per mantenere il corretto peso corporeo, aiutandosi anche con una sana alimentazione.

È impensabile pensare di mangiare tutti i giorni patatine fritte, assumere compresse di caffè verde e perdere peso. L’obiettivo di questo integratore è accelerare il metabolismo e smuovere le cellule che contengono i lipidi affinché si stacchino i trigliceridi dagli adipociti, poi è tuo compito smaltire i grassi in modo efficace.

La ricchezza in antiossidanti aiuta il corpo a mantenersi giovani, combattendo i radicali liberi, responsabili ad esempio dell’invecchiamento della pelle e della comparsa delle rughe. Potremmo associare il caffè verde al the nero o verde per le proprietà benefiche che condividono.
Gli esperti precisano inoltre che è bene fare affidamento solo su caffè verde biologico.

Conclusioni

Possiamo concludere affermando che il caffè verde fa dimagrire davvero. La scienza lo conferma, il caffè non torrefatto è un vero toccasana per il corpo. Sarebbe quasi da preferire al classico caffè marrone che siamo abituati ad utilizzare tutti i giorni. Se si inserisce in una dieta alimentare sana ed equilibrata, ricca in frutta e verdure, carne bianca e cereali integrali si ottiene la massima efficienza.

Il nuoto, così come la corsa sono due ottime attività aerobiche che ti aiuteranno nell’eliminazione dei depositi di grasso. Ricorda di seguire la posologia indicata dal produttore e di non aumentare le dosi nella speranza di dimagrire più velocemente. Un dimagrimento repentino causa non solo stress alla pelle con conseguente comparsa delle smagliature, ma aumenta la possibilità di subire l’effetto yo-yo (perdere peso e riacquistarlo).

Lascia un commento