Fascia dimagrante, un sistema moderno per ridurre il girovita

Esistono diversi metodi per ridurre il grasso localizzato, soprattutto quello dell’addome, e la fascia dimagrante è uno di questi. Questa specie di cintura addominale, in particolare, è stata studiata allo scopo di aiutare chi ha difficoltà a smaltire l’adipe localizzato nella parte anteriore del busto e nella zona in cui compaiono quelle che vengono comunemente chiamate “maniglie dell’amore”.

La fascia snellente, che può avere caratteristiche differenti a seconda della marca e del tipo di prodotto, dovrebbe quindi accelerare il processo di snellimento, che spesso può richiedere mesi nel caso in cui ci si veda impegnati solo sul fronte dell’alimentazione ed esercizio fisico.

Per scegliere bene la propria fascia addominale sarà necessario conoscere i dettagli riferiti al suo funzionamento e sapere che tipo di risultati si potranno ottenere grazie ad un uso costante nel tempo. Di seguito valuteremo quelli che risultano essere gli aspetti più importanti da tenere in considerazione nella scelta del miglior prodotto in commercio.

Fascia snellente: scopriamo cos'è e come funziona esattamente

Prima di tutto è bene specificare che non esiste soltanto una tipologia di fascia snellente. Nell’insieme delle fasce addominali, infatti, vengono fatti rientrare dispositivi differenti che, in modo analogo, sono in grado di intervenire sui alcuni punti critici del corpo aiutando a ridurre il grasso in eccesso. La tipologia base è composta da materiale elastico: questa viene realizzata in materiali che si adattano al corpo (in genere il neoprene) e si indossa semplicemente utilizzando la chiusura a velcro, o a ganci.

Il suo utilizzo è abbastanza semplice, in quanto sfrutta la produzione di calore del corpo, incrementando la temperatura dell’area addominale come se si stesse facendo del vero e proprio esercizio. Il secondo tipo riguarda le fasce addominali vibranti, che, come indica il nome, una volta accese vibreranno eseguendo un massaggio continuo sull’area da trattare. Esistono, poi, le cosiddette fasce dual shaper, che combinano l’effetto della classica fascia snellente con quello dell’elettrostimolazione, che consente di allenare i muscoli esattamente come in palestra.

In questo caso, quindi, si collega la fascia alla presa elettrica e si sentiranno gli addominali lavorare per tutto il tempo di utilizzo. Un’altra combinazione è quella della vibro sauna, un tipo di fascia vibrante addominale che consente di aumentare la temperatura e di unire, quindi, il massaggio all’attività generata dal calore prodotto dal corpo. Ogni fascia può adattarsi a persone e ad esigenze differenti e per questo dovrete scegliere quella che, secondo voi, si adatta maggiormente al vostro fisico.

In quali zone del corpo si possono utilizzare?

In commercio esistono anche delle guaine dimagranti per le gambe, utili per ridurre la circonferenza delle cosce. Anche in questo caso si tratta di dispositivi semplicemente elastici oppure più complessi come quelli dotati di elettrostimolatore. In molti casi, inoltre, vengono venduti dei pantaloncini dimagranti che uniscono entrambe queste funzioni. Questi possono avere infatti un effetto sauna e di aumento del calore sia a livello delle gambe che addominale.

Basterà scegliere dei calzoncini con l’aggiunta della fascia addominale per avere entrambi i risultati insieme. Infine una fascia per l’addome può essere utilizzata anche per la schiena, sia a scopo snellente che per andare a rilassare, grazie al calore, la muscolatura lombare contratta.

donna che indossa una fascia dimagrante

Come scegliere le migliori fasce dimagranti e quali caratteristiche devono avere

Nel caso in cui vogliate dotarvi di una prodotto di questo tipo dovrete orientare la vostra scelta tenendo a mente alcune caratteristiche. Innanzitutto dovrete capire se faccia più al caso vostro la fascia elastica, quella vibrante, una dual shaper oppure una vibro sauna. Già orientarvi tra queste diverse tipologie potrà essere complicato.

La fascia elastica in neoprene è adatta a coloro che vogliono iniziare a perdere centimetri in modo continuativo indossando la fascia anche in palestra. Infatti è proprio nel momento in cui farete esercizio che questa fascia dimostrerà la sua massima efficacia. Nell’acquistare questo prodotto controllate che sia dotato di una chiusura sicura, che resista ai movimenti e che sia regolabile, in quanto pian piano arriverete a stringerla sempre di più.

Per quanto riguarda la fascia vibrante, invece, potrete sceglierla nel caso in cui vogliate unire il massaggio all’effetto snellente. In questo caso controllate sempre che la fascia sia sicura da un punto di vista tecnico e che abbia diverse velocità di vibrazione. Nel caso del dual shaper dovrete valutare bene l’acquisto: queste fasce, infatti, costano molto di più delle altre e sono controindicate nel caso siate portatori di pacemaker.

Dovrete avere tempo per usarle e controllate sempre che siano dispositivi approvati e sicuri da un punto di vista elettrico. Infine, nel caso in cui vogliate acquistare una vibro sauna mettete in conto la necessità di usarla almeno per un certo numero di ore alla settimana e valutate, anche in questo caso, la possibilità di variare l’intensità della vibrazione a seconda delle vostre esigenze.

come utilizzare una fascia snellente

Dove si possono acquistare le fasce addominali?

Questi prodotti hanno raggiunto un’ottima quota di mercato in quanto sono adatti sia agli uomini che alle donne di tutte le età. Le fasce snellenti si possono acquistare sia nei negozi di sport & fitness che su internet.

Il vantaggio che viene offerto da internet è sicuramente la vasta scelta di prodotti per dimagrire acquistabili: potrete trovare davvero di tutto, dalle fasce dimagranti addominali a quelle per gambe e cosce sino alle fasce vibranti. Oltretutto i prodotti acquistati su internet possono costare parecchio meno.

Lo svantaggio sta nel non poter provare la fascia prima dell’acquisto e nella difficoltà a farsi consigliare qualora si abbia qualche dubbio. Anche i negozi di articoli sanitari e le farmacie sono specializzati nella vendita di questi prodotti. Ad esempio le fasce dual shaper sono spesso presidi medici o, comunque, devono essere approvati sotto l’aspetto sanitario prima di essere venduti.

Le fasce dimagranti funzionano davvero? Sono efficaci?

Le fasce snellenti sono sicuramente efficaci, e se utilizzate con giudizio permettono di raggiungere risultati evidenti anche in tempi molto brevi. La fascia elastica addominale vi consentirà di vedere risultati immediati soprattutto nella perdita di liquidi. E’ proprio questo il motivo per cui questo tipo di prodotti in neoprene sono molto adatti a chi soffre di problemi di ritenzione idrica.

Di contro non porteranno da soli ad una perdita di peso, che potrà essere raggiunta nel lungo periodo soltanto grazie ad un cambiamento nel regime alimentare e alla pratica di un po’ di esercizio fisico. Le fasce vibranti, invece, possono consentire come risultato immediato quello della tonificazione e della riduzione del gonfiore. Un discorso diverso va fatto invece per le dual shaper, che utilizzano gli impulsi elettrici agendo a livello muscolare e tonificando realmente l’addome.

Per dimagrire sarà anche necessario ridurre le calorie e svolgendo un minimo di attività aerobica: infatti il corpo non è programmato per perdere grasso solo in una specifica zona del corpo, e attiverà il metabolismo solo nel caso in cui l’attività fisica sia omogenea.

Analizziamo i pro e i contro di questi prodotti

Dopo aver valutato le caratteristiche delle diverse fasce snellenti, è necessario indicare quali sono gli aspetti positivi e negativi legati al loro utilizzo.

Vantaggi

  • Tonificazione localizzata;
  • Possibilità di decidere dove applicarle;
  • Possibilità, soprattutto per le fasce elastiche, di indossarle a lungo e sotto i vestiti;
  • Riduzione del gonfiore e della ritenzione idrica;
  • Aumento della massa muscolare, nel caso delle fasce dual shaper;
  • Possibilità di utilizzare una sola fascia per diverse aree del corpo;
  • Possibilità di adattare la larghezza della fascia;

Svantaggi

  • Alcune fasce, come quelle ad elettrostimolazione, non possono essere utilizzate da chiunque;
  • La sola fascia non vi aiuterà a perdere peso se non affiancata da un regime alimentare equilibrato;
  • Alcuni tipi di fasce dimagranti hanno un costo elevato;
  • Le fasce possono portare ad un affaticamento muscolare e alla produzione dell'acido lattico;

uomo e donna che indossano una fascia snellente

Esistono effetti collaterali nell’uso delle fasce dimagranti?

Utilizzare le fasce snellenti non mette del tutto al riparo da possibili effetti collaterali e dalle controindicazioni che possono essere presenti per le diverse tipologie di dispositivi. Innanzitutto, come è già stato accennato, le fasce dual shaper, e tutti i sistemi con elettrostimolazione, sono controindicate nel caso in cui si porti un pacemaker o si abbiano problemi cardiaci. In ogni caso prima di usare un elettrostimolatore sarebbe meglio rivolgersi al proprio medico per chiedere un’opinione.

In secondo luogo sono ovviamente prodotti controindicati per le donne in gravidanza. Anche dopo il parto si dovranno attendere alcune settimane prima di iniziare ad usarle, soprattutto nel caso di un cesareo. Le fasce elastiche possono far sudare molto e portare quindi alla perdita di sali minerali, che sarà meglio reintegrare per evitare spiacevoli fenomeni dati dalla scarsa presenza di potassio e magnesio nel sangue. Infine le fasce massaggianti e quelle ad elettrostimolazione possono provocare un po’ di affaticamento muscolare a livello locale, sia nel caso in cui le si utilizzi sull’addome sia qualora vengano utilizzate su altre parti del corpo.

Per concludere

Le fasce dimagranti, viste tutte le loro caratteristiche, vantaggi e svantaggi che si possono presentare durante il loro utilizzo, sono sicuramente dei dispositivi utili a tutti coloro che vogliano perdere dei centimetri a livello localizzato, sia sull’addome che su altre parti del corpo. Per fare un buon investimento è comunque necessario scegliere correttamente il tipo di prodotto, adottando quello più adatto alle proprie esigenze. Allo stesso tempo, bisogna però ricordare come una fascia dimagrante non sia in grado, presa singolarmente, di portare a dei risultati miracolosi in pochissimo tempo.

Prima di giovarsi dei primi effetti bisognerà utilizzarla per qualche settimana. Inoltre per riuscire a notare un effettivo dimagrimento sarà fondamentale accompagnare l’uso della fascia dimagrante ad una sana alimentazione e ad un moderato esercizio fisico. Infine, nel caso in cui si abbiano pregressi problemi di salute, sarà fondamentale rivolgersi al proprio medico, questo soprattutto nel caso di pregresse patologie cardiache.