Forskolina: scopriamo se funziona, opinioni e dove si compra

La forskolina è il principio attivo che si ricava dalla pianta Coleus Forskohlii impiegata da secoli nella medicina ayurvedica per trattare patologie legate al sistema cardiocircolatorio e respiratorio. Conosciuta già dal 1870 per le sue molteplici proprietà, questa pianta è nativa delle regioni asiatiche. La forskolina è contenuta nella pianta in proporzioni che vanno dallo 0,1 al 0,5%. Un prodotto efficace però deve essere standardizzato ad almeno 10-20% in forskolina.

Numerosi studi sono stati effettuati su questa sostanza e di particolare interesse sono le sue proprietà dimagranti e antiossidanti. Gli studi effettuati hanno evidenziato che la forskolina ha la capacità di aiutare le cellule a comunicare tra loro e di aumentare in modo considerevole la funzione di un ormone importantissimo ed essenziale per il corpo, poiché aiuta a produrre maggiori quantità dell’enzima “Lipasi ormone-sensibile” (ormone coinvolto nell’accumulo dei grassi). Scopriamo insieme le proprietà di questa sostanza, l’utilizzo e le dosi consigliate per perdere peso.

Proprietà e benefici del principio attivo

La forskolina è una sostanza dalle mille proprietà e benefici. A differenza di alcuni prodotti per il dimagrimento, di cui ancora non si conoscono con certezza scientifica i benefici, la foskolina funziona davvero, in particolare per il suo effetto brucia grassi. La forskolina inoltre ha:

  • Effetto ipotensivo, utile nei soggetti che soffrono di pressione bassa;
  • Effetto inotropo positivo, ovvero aumenta la forza di contrazione del cuore;
  • Azione antinfiammatoria e antiaggregante piastrinico;
  • Allevia i sintomi della depressione;
  • Rilassa i muscoli coinvolti nella respirazione;
  • Applicata localmente e non ingerita è un ottimo antiglaucoma;

Ma l’effetto più importante e più apprezzato è quello di aumentare l’enzima ciclasi che a sua volta attiva la cascata enzimatica causando la scissione dei trigliceridi e l’aumento della massa magra, il tutto tramite l’attivazione della fosforilati nei muscoli scheletrici. Questo processo innesca la liberazione d’insulina e la sintesi degli ormoni anaboliti. In pratica, la forskolina è una sostanza brucia grassi che permette di perdere sino a 4-5 kg al mese nei soggetti obesi che assumono la giusta quantità di principio attivo al giorno.

Come e quando assumere l'integratore

Particolarmente consigliato l’utilizzo di forskolina è nelle persone obese che hanno bisogno di un aiuto per perdere peso, poiché solo dieta alimentare e sport non bastano. Assumendo 50 milligrammi di forskolina al giorno in modo costante, si possono perdere dai 4 ai 5 chilogrammi al mese, come dimostra l’integratore dimagrante Multislim. Questa sostanza è inoltre particolarmente efficace con stimolanti come il caffè verde, il guaranà e la garcinia.

Affinché il corpo non vada in assuefazione, la terapia va seguita per non oltre tre mesi. Presta molta attenzione alla quantità di forskolina presente nei prodotti, poiché molte volte questa sostanza viene usata solo come attrattiva, e la concentrazione presente nell’integratore è troppo bassa e pressoché nulla.

Forskolina: dove si compra?

La forkolina si trova principalmente in due tipologie di prodotto: integratori e creme topiche. Gli integratori sono sicuramente i prodotti più conosciuti. Si possono acquistare in farmacia, erboristeria oppure online, facendo affidamento ad uno dei tanti store che propongono integratori a base di forskolina come ad esempio forskolin active. Il prezzo del prodotto varia a secondo della concentrazione del principio attivo presente. Un prodotto valido è titolato tra il 10 e il 20% di forskolina. Un buon integratore ha inoltre Coleus Forskohlii puro al 100%.

La forskolina funziona?

La risposta è sì, la forskolina funziona, eccome se funziona. Agendo direttamente sull’organismo stimolando la produzione di diversi enzimi ed ormoni, questi a loro volta agiscono sulla tiroide stimolando il metabolismo e quindi favorire il consumo dei grassi depositati.

In particolare questa sostanza aumenta la concentrazione di adenosina monofosfato ciclico (cAMP) e di testosterone. La prima sostanza agisce sul metabolismo come spiegato prima, mentre il testosterone aiuta a controllare la massa grassa corporea, accelerando la sintesi delle proteine e la costruzione di un nuovo tessuto muscolare.

I ricercatori hanno affermato che la forskolina pura aiuta ad eliminare il grasso in eccesso, aumentare la massa magra e stimolare il cAMP. Altri studi hanno evidenziato che stimola anche una proteina chiamata chinasi. Questa sostanza protegge il cuore e i vasi sanguigni, prevenendo così il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari, mantenendo il cuore funzionante e giovane a lungo.

Effetti collaterali

La pianta di Coleus Forskohlii, ma più in particolare il suo principio attivo, vanta tantissime proprietà e pochi effetti collaterali essendo un prodotto naturale. Bisogna però prestare attenzione in alcuni casi specifici. Avendo la capacità di abbassare la pressione sanguigna, proprietà molto apprezzata, non va bene per quel piccolo gruppo di persone che hanno la pressione bassa.

Problematica legata alla pressione sanguigna, questo principio attivo non va assunto da chi soffre di disturbi emorragici o da soggetti che assumono farmaci anticoagulanti o anti piastrinici. Si consiglia inoltre di non assumere forskolina due settimane prima di un intervento chirurgico, poiché l’assunzione di forskolina potrebbe provocare difficoltà durante l’intervento per un eccessivo abbassamento della pressione e problemi nella coagulazione delle ferite.

Oltre questi possibili effetti collaterali è un integratore assolutamente sicuro. Accertati sempre di acquistare solo prodotti fabbricati in Europa, negli Stati Uniti, o in Canada secondo gli standard GMP e di fare affidamento solo su prodotto con concentrazione di almeno il 10% di forskolina.

Alcune controindicazioni per l'uso di questo integratore

Come per tutti gli integratori naturali e non, la forskolina non è indicata alle donne in gravidanza, che allattano o ai bambini. Inoltre, essendo un estratto secco naturale, può provocare reazioni allergiche, anche se parliamo di rari casi. I sintomi tipici sono irritazione, prurito, malessere genarle, vesciche e mal di pancia. Se avverti questi sintomi, interrompi subito la terapia. È sconsigliato a chi soffre di acidità gastrica o ulcere allo stomaco poiché il principio attivo alza i livelli di acidità gastrica.

Forskolina: le opinioni sono tutte a favore

Secondo gli esperti, inserendo la forskolina in una dieta ipocalorica affiancata da attività fisica costante, è possibile perdere fino a 5 chilogrammi al mese. Le basi scientifiche su cui è comprovato il dimagrimento rendono questo principio attivo sicuro e privo di effetti collaterali. È importante seguire la dose giornaliera consigliata di 50 mg al dì, utilizzando prodotti titolati al 10-20% di foskolina.

Per potenziarne l’effetto si può abbinare a questo principio attivo altre sostanze termogeniche, come la caffeina. Seguendo la posologia indicata, gli esperti affermano che il dimagrimento si verifica nell’arco di un mese senza grosse difficoltà. Può essere assunta non solo da chi ha la necessità di perdere peso, ma anche da chi necessita di abbassare la pressione, proteggere il cuore poiché si è predisposti alle malattie cardiache o per mantenere il corpo in uno stato benessere generale.

Conclusioni

La forskolina sembra essere un integratore molto promettente per perdere peso, aumentare la massa magra e combattere i depositi di grasso, il tutto senza effetti collaterali. Nella maggior parte dei casi è ben tollerata da tutti ed interagisce con pochissimi farmaci. Anche se stimola la produzione degli ormoni a livello della tiroide, non bisogna sostituire quest’integratore naturale con i farmaci che si utilizzano per il trattamento delle disfuzioni tiroidee.

Per ottenere il massimo beneficio si può seguire un ciclo che alterna forskolina con caffeina, Garcinia cambogia, piperina o altre sostanze che stimolano il metabolismo nella lotta contro i grassi. Il ciclo deve durare al massimo tre mesi, poi è necessario effettuare una pausa così che il corpo non vada in assuefazione. Dopodiché si può ricominciare nel caso sia davvero necessario.

Lascia un commento